logo Commodore   Commodore Amiga CD32



 

Scheda del prodotto


Costruttore: Commodore
Categoria: Console da gioco
Luogo d'origine: U.S.A.
Anno produzione: 1993
Catalogato nel: 2022, donato da Stefano Lippini
Dati tecnici: cpu Motorola 32 bit 68EC020 a 14.18 MHz; ram 2MB; audio 4 canali a 8 bit


Descrizione

Pochi mesi prima della sua ingloriosa chiusura definitiva (aprile 1994), Commodore fece un ultimo tentativo di riassestare i bilanci lanciando lŽAmiga CD32, nel luglio 1993. Questa console doveva ricoprire settori emergenti del mercato, soprattutto il supporto al nuovo formato dei CD e alla grafica 3D.
Commodore aveva già collezionato un fiasco clamoroso, nel tentativo di entrare nel settore multimediale, col CDTV apparso poco tempo prima; il CD32, in gran parte compatibile col CDTV, doveva rappresentarne la conquista definitiva.
Purtroppo, data la crisi incombente dellŽazienda, non fu avviato un nuovo sviluppo ma rinfrescato il progetto a 32 bit dellŽAmiga 1200, con lŽaggiunta di un lettore CD-ROM e del chip grafico Akiko, deputato alla conversione hardware della grafica 2D (alla base dellŽarchitettura Amiga) in grafica 3D. Il risultato fu una console non particolarmente prestazionale, per la quale furono sviluppati pochissimi giochi che sfruttassero le nuove capacità hardware. Nella maggior parte dei casi i produttori di videogiochi si limitarono a trasportare i loro titoli su floppy per Amiga sul CD, magari aggiungendo tracce audio o complesse intro animate.
CD32 non era nativamente in grado di leggere neanche il formato MPEG1, su cui si basava il formato VideoCD che allŽepoca spopolava nellŽest asiatico, era necessario un modulo aggiuntivo da acquistare separatamente e collegare alla porta dŽespansione. Tramite questa porta era possibile anche attaccare hard disk, tastiera, mouse, schede acceleratrici, per trasformare il CD32 in un vero computer multimediale.
Malgrado queste premesse negative, CD32 ebbe un discreto successo di vendite (oltre 100.000 unità vendute nella sola Europa, negli Stati Uniti non fu mai commercializzata), fino alla bancarotta della Commodore ed alla contemporanea uscita sul mercato di nuove console (come la Sony Playstation) tecnicamente molto ma molto superiori.

 
 

Questa pagina è stata visitata 1749 volte dal 09-08-2022.