logo IBM   IBM Valvola triodo



 

Scheda del prodotto


Costruttore: IBM
Categoria: componente elettronico
Luogo d'origine: U.S.A.
Anno produzione: 1948
Catalogato nel: 2022, donato da Luigi Serrantoni
Dati tecnici: triodo = 1 bit


Descrizione

Le valvole termoioniche sono state il primo componente elettronico utilizzato nella realizzazione dei calcolatori, che in precedenza utilizzavano sistemi meccanici (ruote dentate, leve) o al massimo elettromeccanici (motori, relè).
Inventata nel 1904 da John Ambrose Fleming, la valvola divenne un componente fondamentale, nella prima metà del ‘900, in radio, televisioni, registratori e riproduttori. Solo nel 1937 se ne dimostrò l’uso come contatore binario: nel 1942 John Atanasoff realizzò con le valvole il suo risolutore di equazioni lineari, nel 1943 furono utilizzate nello sviluppo del segretissimo Colossus inglese e nel 1946 le valvole divennero protagoniste nell’ENIAC, il primo, grande computer elettronico programmabile che ottenne una risonanza a livello mondiale.
IBM, all’epoca leader mondiale nell’elaborazione dei dati, iniziò a studiare l’uso delle valvole nei calcolatori dal 1941, producendo un’unità moltiplicatrice elettronica sperimentale nel 1942. Ma il primo prodotto commerciale che integrasse le valvole fu l’IBM 604 (1948), che implementava operazioni aritmetiche ad altissima velocità (grazie all’uso delle valvole, oltre 1400) nel trattamento delle schede perforate. Gli anni spesi da IBM nello studio delle valvole furono necessari per adeguare questo componente, inizialmente sviluppato per apparati elettronici nei quali non era richiesta particolare precisione, ad un suo utilizzo in un computer commerciale, nel quale anche una minima instabilità può generare risultati errati. I produttori di valvole lentamente si adeguarono a questa richiesta di maggiore qualità costruttiva: si iniziarono ad usare le cosiddette “camere bianche”, ambienti asettici in seguito largamente utilizzati nella produzione di componenti elettronici di precisione.
Il modulo che possediamo proviene proprio dal primo calcolatore del 1948, l’IBM 604; l’inedita disposizione delle valvole (di tipo miniaturizzato) sul telaietto metallico consentiva sia la rapida sostituzione dei singoli componenti (le valvole, oltre ad essere costose, hanno un breve ciclo di vita…), sia la riduzione dello spazio occupato, compattando i componenti sfruttando la profondità. IBM pubblicizzò molto questa innovativa caratteristica.


Particolarità

La valvola utilizzata nel nostro modulo è di tipo doppio triodo, in pratica è l’equivalente di due piccoli interruttori on-off, quindi due bit.


Restauro




 
 

Questa pagina è stata visitata 364 volte dal 24-01-2024.